8 settembre 1943
.: Torna alla introduzione .: Programma  

Francesca

Mi dici che a Torino
portavi gli ordini ai partigiani
sulle colline vicino alla tua villa
quand’eri una ragazza ebrea
dal viso scarno e ti chiamavano Francesca,
il tuo nome di battaglia
sussurrato con dolcezza
dai giovani appostati sulla curva
in attesa del convoglio,
e fingevi di andare da un’amica
con i libri sotto il braccio
e un’aria disinvolta per vincere la paura
che avevi dei carri piombati verso la Germania
dove avresti potuto anche morire
senza che ti conoscessi,
che imparassi ad amarti.

Gian Carlo Conti, Chiudere gli occhi, Parma, Comune di Parma, 1984


 

 

 

 

 

 

 

MENU'

:: Oltre il ponte


:: Cronologia

:: Le forze in campo

:: Testimonianze

:: Le motivazioni

:: Resistenza e letteratura

:: La preghiera del ribelle

:: Galleria d'immagini

:: Canzoni

:: Bibliografia

:: Filmografia

:: Links

:: Credits

:: Contatti

©it.city S.p.A. - Servizi informatici aziendali